Ushabti

Riferimento italiano:

Il termine egizio Ushabti indica le statuette che gli egiziani più facoltosi facevano seppellire con loro nelle tombe. Si supponeva che nell’Aldilà queste statuette sarebbero diventate dei servitori che avrebbero lavorato per conto del defunto. Anche le rappresentazioni degli oggetti sarebbero diventate reali nell’oltretomba. Si narra che gli antichi stregoni egiziani fossero in grado di animare queste statuette anche mentre si trovavano nel mondo materiale. Ogni utilizzo di questo Sentiero richiede la costruzione di un modello specifico che si consuma al momento dell’attivazione. Le statuette degli animali possono essere animate con lo stesso sforzo richiesto per animare quelle degli esseri umani. Lo stregone deve modellare la statuetta utilizzando della cera o dell’argilla, mescolandovi 1 dei propri Punti Sangue . In seguito solitamente deve incidere alcune parole di potere sul modello, assieme al suo nome (ad esempio “Scavatore”, “Guardiano”, “Soldato” ecc.) , utilizzando geroglifici egiziani. Infine deve immergere la statuetta in un miscuglio di miele e birra e sistemarla all’interno del fumo ottenuto bruciando delle particolari erbe. Sistema: Per attivare una statuetta, lo stregone deve cospargerla con 1 dei propri Punti Sangue e pronunciare una formula magica. Quindi è richiesto un Tiro di Intelligenza+Costruire o Mestiere (a difficolta’ 6). Se la magia funziona, la statuetta si ingrandirà fino ad assumere le dimensioni reali di ciò che raffigura e prenderà vita. Nel caso di un fallimento critico la statuetta si anima normalmente, ma al suo interno si è introdotto uno spirito maligno che cercherà di fuggire e il cui unico scopo sarà quello di tormentare e rovinare l’esistenza dello stregone. Gli Attributi della statuetta dipendono dalla conoscenza di questo Sentiero posseduta dallo stregone. Può possedere solamente Abilità che siano conosciute dallo stregone che l’ha creata, e ad un livello non superiore. Solo ai più alti livelli è possibile dotare una statuetta di Virtù, Umanità o Forza di Volontà, in quanto non possiede una mente vera e propria nè un anima indipendente. Nella maggior parte dei casi può soltanto eseguire ordini. Non può pensare per se stessa, nemmeno se si tratta di difendersi. Ogni statuetta ha i normali 7 Livelli di Salute di qualsiasi umano o vampiro ed è in grado di assorbire i Danni da Botta e Letali con la propria Costituzione (a difficolta’ 6). La statuetta possiede tutte le normali capacità naturali intrinseche alla forma che rappresenta (artigli e zanne per un leone, ali per volare nel caso di un falco ecc…), ma non è dotata di alcuna capacità magica. Il livello di realismo della statuetta dipende dal numero di successi ottenuti col tiro inziale, ma non può mai superare il livello del Potere con cui è stata creata. Con 1 successo Appare come normale cera o argilla, scolpita rozzamente; mentre 5 successo e’ indistinguibile dal soggetto reale; Una statuetta rimane attiva per un intero ciclo lunare, a patto che non abbia contatti con il mondo degli umani e rimanga all’interno del rifugio del vampiro. Al termine di questo periodo lo stregone può prolungarne l’attività di un altro ciclo lunare spendendo un u1teriore punto sangue. Se la statuetta interagisce con il mondo mortale al di fuori del rifugio dello stregone, entro 1 ora ritornerà un ammasso di argilla o cera. Se la statuetta perde tutti i suoi Livelli di Salute, ritorna ad essere un semplice modellino al momento della sua “morte”. Tutte le statuette devono essere create con l’intento di essere fedeli ad un unico individuo, nessun altro può controllarle. E’ tuttavia possibile che lo stregone ne crei una appositamente per servire un’altra persona. Per fare questo lo stregone deve spendere anche 1 punto di Forza di Volonta’. L’altra persona deve pronunciare la parola di comando scelta al momento della creazione per attivare la statuetta, ma non è necessario che spenda Punti Sangue.

(1) Operaio

Lo stregone può creare solamente semplici servitori privi di volontà propria. Sono in grado di svolgere soltanto compiti basilari e ripetitivi, come scavare, tirare, trasportare, sollevare ecc. Non sono in grado di combattere.

Sistema: La statuetta possiede 2 pallini in ciascun Attributo Fisico, 1 pallino in ognuno dei Mentali e nessuno in quelli Sociali. Il fatto che abbia 0 in Aspetto non significa che non possa essere bellissima, solo che non può utilizzare la sua bellezza per i Tiri Sociali. Non possiede alcuna Abilità.

(2) Servitore

La creatura possiede una maggiore intelligenza e utilità. Può compiere attività più complesse che richiedono anche un minimo di buon senso.

Sistema: Al normale Operaio vanno aggiunti 3 pallini di Attributi (anche se nessuno di quelli Mentali o Sociali può superare 2), 2 pallini di Abilità, che però non possono essere relative al combattimento.

(3) Guardia

La statuetta possiede le facoltà mentali necessarie per poter combattere.

Sistema: Al normale Operaio vanno aggiunti 6 pallini di Attributi e 4 di Abilità. Nessun Attributo Mentale o Sociale e nessuna Abilità può avere più di 2 pallini.

(4) Supervisore

La statuetta è in grado di svolgere compiti complessi in maniera indipendente e di comandare e tenere d’occhio i servitori minori.

Sistema: Al normale Operaio vanno aggiunti 9 pallini di Attributi e 6 di Abilità. Nessun Attributo Mentale o Sociale e nessuna Abilità può avere più di 3 pallini.

(5) Dono di Khnum

Gli antichi egizi credevano che Khnum modellasse gli esseri umani mentre si trovavano ancora nel ventre materno, come un vasaio modella la creta. I servitori creati con questo potere sono estremamente abili e fidati, ma non si rendono conto di essere “fasulli”. Un altro utilizzo del potere è quello di creare un involucro che possa ricevere uno spirito o un fantasma, di fatto creando un individuo libero di muoversi nel mondo e dotato di una propria volontà e mentalità.

Sistema: Dopo avere effettuato un normale tiro di attivazione, il setita spende 2 punti di Forza di Volontà. Al normale Operaio vanno aggiunti 12 pallini di Attributi e 8 di Abilità. Possiede anche le normali Virtù, l’Umanità e la Forza di Volontà di un vampiro appena creato. E’ in grado di pensare per se stesso, ma rimane legato al proprio creatore, come sotto l’effetto di un Legame di Sangue. In alternativa lo stregone può semplicemente modellare un corpo e farlo abitare da uno spirito qualsiasi o un fantasma. A questo punto la statuetta possiede esattamente le Abilità, le Virtù e qualsiasi altri Tratto appartenga allo spirito. Il corpo può avere qualsiasi aspetto desiderato dallo stregone, ma lo spirito deve entrarci di propria spontanea volontà. In entrambi i casi la statuetta non si degrada se entra in contatto con il mondo degli umani, nel caso del primo effetto, invece, si disintegrerà nel giro di pochi minuti se qualcuno riesce a convincerlo di non essere una persona reale.

Copyright 2001 – 2015 © Giuliano Gianfriglia

© 2008 CCP hf. All rights reserved. Reproduction without the written permission of the publisher is expressly forbidden, except for the purposes of reviews, and for blank character sheets, which may be reproduced for personal use only. White Wolf and Vampire: The Masquerade are registered trademarks of CCP hf. All rights reserved. Vampire: The Masquerade is trademark of CCP hf.All rights reserved. All characters, names, places and text herein are copyrighted by CCP hf.

I testi originali prodotti e proposti su questo sito che non incorrono nella precedente categoria sono opera di fan per altri fan, non c’è scopo di lucro, e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.
Creative Commons License