Lhiannan

“A Mezzanotte la tua Vitae sgorgherà dalla roccia, la Strega si sazierà . ne sarà appagata, stanne sicuro”

La Maggior Parte dell’Europa fu influenzata dal Cristianesimo, ma alcuni frammenti delle culture delle altre terre ancora sopravvivono tra gli esseri soprannaturali del Continente. Certamente la Linea di Sangue conosciuta come Lhiannan risale all’antiche notti d’Europa. Pur assomigliando a una sottostirpe dei Gangrel, i Lhiannan sono un ristretto gruppo di Vampiri che caccia nelle aree di campagna,foreste o piccoli e isolati villaggi. Tempo fa tessevano una rete di influenza (e terrore) fra la popolazione barbarica d’europa, ma Roma e la Chiesa hanno ampiamente tolto ai Lhiannan la loro importanza, le loro genti ed i loro territori. Le Lhiannan sono una società ampiamente matriarcale, tale al punto di disprezzare e rifiutare il mito di Caino. Le Lhiannan affermano di derivare da una Donna Oscura, la quale visse sin dalle piu’ antiche notti. Questa figura, conosciuta come la Strega, creo’ le Lhiannan da alcune goccie del suo sangue. Molti Cainiti sono scettici su questa leggenda, ma una piccola parte di Cappadoci e Brujah fanno notare il parallelo tra il mito delle Lhiannan e alcune storie presenti sul Libro di Nod. Alla fine cio’ conta poco. Le Lhiannan sono una linea di Sangue destinata a scomparire. La loro natura vampirica non passa inosservata a tal punto che vengono spesso cacciate dai Cacciatori di Streghe. Nei Tempi passati Le Lhiannan si stabilivano tra i Culti Celtici, Slavi e Norvegesi e tra altri culti europei precristiani. Le loro pratiche cruente, fra cui anche torture e sacrifici di schiavi umani, e per la loro predilezione per attraversare linee di energia temporanee si sono alienate le simpatie di molti Gangrel, mentre molti Tzimisce le vedono come competitori negli stati Slavi. Sebbene i Lupini e il Piccolo Popolo sembrano disprezzarle e temerle, un Gangrel narra un racconto di un essere risparmiato da un pack di Lupini in cambio di un aiuto per estirpare un Lhiannan del sabbat. Ogni Notte i Lhiannan vengono cacciati da Preti e dai Fratelli Rivali. Pur combattendo coraggiosamente, il loro numero diminuisce anno dopo anno e non ci vorra’ molto perchè si estinguano del tutto.

Riferimento italiano: LHIANNAN

Soprannome: Druidi

Aspetto: La sopravvivenza dei Lhiannan dipende dal mescolarsi con i loro conquistatori, pur mantenendo salde le radici da cui attingono i loro riti. Si ricoprono con rune o glifi di sangue, creati tramite la loro disciplina: Ogham. Se sono in rifugio sicuro, le Lhianna si vestono con vecchi abiti e adornano il loro capo con teschi e altra chincaglieria.

Rifugio: Le Lhiannan risiedono spesso in gruppo, vicino a quello che potrebbe essere definito un capo territoriale e sempre poco distanti dai loro seguaci.

Discipline: Animalism/Animalismo, Presence/Ascendente, Ogham

Punti Deboli: Le Lhiannan sono pagane; il marchio della Madre-Dea scorre nelle loro vene. Per cui tutte le difficolta’ per individuare l’aura, la fede e i poteri son diminiuti di due. Mentre la difficolta’ per assorbire i Danni da Vera Fede sono aumentate di due.

Conseguimento del prestigio: solo il servizio della Strega e la sopravvivenza danno prestigio a questi Cainiti.

Riferimento: Vampire the Masquerade 20th Anniversary Edition, Vampiri i Secoli bui, Libro dei Clan: Gangrel

Copyright 2001 – 2015 © Giuliano Gianfriglia

© 2008 CCP hf. All rights reserved. Reproduction without the written permission of the publisher is expressly forbidden, except for the purposes of reviews, and for blank character sheets, which may be reproduced for personal use only. White Wolf and Vampire: The Masquerade are registered trademarks of CCP hf. All rights reserved. Vampire: The Masquerade is trademark of CCP hf.All rights reserved. All characters, names, places and text herein are copyrighted by CCP hf.

I testi originali prodotti e proposti su questo sito che non incorrono nella precedente categoria sono opera di fan per altri fan, non c’è scopo di lucro, e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.
Creative Commons License

Lascia un commento