Life

Influenza: Clonazione, Creazione, Malattia, Evoluzione, Guarigione, Miglioramento, Mutare forma, Ferire

Quelle cose materiali che si muovono, crescono e cambiano cadono sotto l’ambito della Sfera della Vita. Mentre le altre Strutture rimangono stagnanti, o sono flussi auto-contenuti di energia Quintessenziale, le Strutture della vita sono diverse. Esse si collegano al Telluriano, attirando le Quintessenza mentre vivono e crescono e restituendola al flusso con i loro propri contributi e escrezioni. Solo nella morte termina questo processo, e la Struttura si riduce alla materia primaria. È questa connessione con il cosmo che rende la vita unica, e è da questo flusso sempre mutevole che la vita si adatta e attinge la sua infinita complessità. Il potere sulla vita è grande, il potere di creare e influenzare tutte le creature. I maghi che studiano la Vita imparano a guarire e alterare gli animali e più in là se stessi e gli altri. Quando la conoscenza del mago aumenta, egli impara a influenzare Strutture più complesse. Alla fine, il mago può cambiare le forme, ristorare la giovinezza e la salute, guarire le ferite. Al contrario, può abbattere i nemici, fare a pezzi i viventi e diffondere le malattie. Tra le Tradizioni, lo studio della vita è una disciplina rispettata. I maghi della Vita sono i guaritori, gli allevatori e i difensori che portano salute e gioia di vivere con loro. Persino i potenti negromanti e i non morti non possono resistere al potere sempre rinnovante della vita. Con la forza estratta dalla vita, il mago può essere completamente e effettivamente immortale. La magia della vita influenza qualsiasi creatura o cellula che si muove ancora con il riflusso e il flusso del respiro vitale. Persino le cellule nei frutti o delle parti separate possono ancora essere governate dalla vita finché c’è la sua scintilla in essi. Una volta che il soggetto infine muore – la sua Quintessenza si placa e il suo legame con l’universo è reso inerte – esso ritorna alla Materia. I Maestri della Vita sono senza difetti o imperfezioni, guarendo attentamente le debolezze e le pecche dei propri corpi. Forti e radiosi, essi sembrano brillare dell’eterna munificenza della generosa vita. L’aspetto di un tale mago riflette i suoi desideri e i suoi atteggiamenti, e mangia o beve, respira, invecchia o muta secondo la sua volontà. Nota che quando un mago altera o guarisce una Struttura, egli lo fa nei limiti delle sue capacità. Se un mago usa un Effetto della Vita, egli non può lanciare nuovamente lo stesso Effetto per più successi finche la Struttura non ha subito alcuni cambiamenti naturali (ovvero, un cambio di scena). Perciò, il mago può trasformarsi e poi cambiare differentemente o tornare com’era prima, ma se guarisce una ferita o provoca una ferita in una data scena, non può usare quel potere sullo stesso soggetto ancora una volta – egli ha fatto ciò che poteva per la Struttura in quel momento. Se un mago influenza una Struttura e la allontana dalla sua vera natura – ovvero, aumentando o diminuendo Attributi o aggiungendo nuove caratteristiche che non sono naturali per la creatura – allora il soggetto soffre il fenomeno della perdita (o emorragia) di Struttura. Col tempo (una volta per giorno, talvolta più spesso) la creatura subisce dei danni mentre la sua Struttura della Vita combatte i cambiamenti, generalmente subendo un livello di salute di danno letale per ogni cambiamento grossolano. Un mago abile nel Principio (PRIME) può usare la Quintessenza per bilanciare questo danno, ma quando esaurisce la Quintessenza (o se la vittima non è un mago), il problema si presenta nuovamente. L’unico modo per vincere questa emorragia di Struttura è alterare permanentemente la Struttura o rimuovere i cambiamenti.

[tabgroup]
[tab title=”(1) Avvertire la Vita“]I principi di base della magia della Vita comprendono lo studio delle Strutture viventi e delle loro mozioni. Il mago inizia imparando a sentire il flusso dell’energia vitale. Da quel momento, il mago può avvertire le ferite o i malanni, e può sentire la potenza della vibrante salute. Con l’esperienza, il mago può facilmente imparare ad avvertire le vicine creature viventi, a determinare la loro natura, salute, sesso e età, e ad avvertire qualsiasi stilla o imperfezione nella propria Struttura. Con le altre Sfere della Struttura, i sensi della Vita permettono a un mago di sapere non sono se ci sono persone nelle vicinanze, ma cosa stanno indossando o portando e se le forze e gli oggetti intorno a esse possano provocare ferite. L’Entropia con la Vita rivela se esse saranno colpite da malattie o da sfortuna e quale forma prenderanno. La magie del Tempo e della Corrispondenza permette al mago di avvertire le Strutture viventi di individui lontani o persone nel passato o nel futuro. Con il Principio, il mago può effettivamente vedere il flusso della Quintessenza che collega tutte le cose viventi al cosmo.[/tab]
[tab title=”Esempi”]

Scansione della Vita: Un semplice legame a un computer può cercare bio-campi di creature viventi nelle vicinanze, permettendo a un Adepto Virtuale di determinarne la localizzazione e le condizioni. Sebbene tali scansioni richiedano lavoro aggiuntivo (e la Corrispondenza) per raggiungere grandi distanze, esse possono essere utili nel localizzare amici o nemici, poiché l’Adepto Virtuale può riconoscere le Strutture individuali che sono state scoperte e precedentemente registrate. Molti Adepti Virtuali includono anche speciali programmi filtro per tagliare fuori indesiderate forme di vita dalla scansione, come organismi microscopici o semplici vermi (a parte i Tecnocrati). Molte altre Tradizioni possono ottenere un simile Effetto con un appropriato strumento di scansione. Un Verbena può usare uno specchio che mostri le immagini delle creature vicine, mente un Euthanatos fiuta alla ricerca di profumi distintivi di varie creature.

Preghiera di Rivelazione della Guarigione: Il Coro Celestiale studia la magia della Vita per scoprire malanni e danni. Questi Discepoli imparano a identificare difetti che indicano varie malattie, danni, avvelenamenti e infestazioni parassitiche nella forma della vita di una Struttura. Il mistico deve solitamente fare un tiro su Percezione quando esamina la Struttura. Più successi si ottengono sull’Effetto, più sono specifiche le informazioni che riceve. Un successo potrebbe rivelare del veleno, due potrebbero rivelare che il veleno sta influenza l’apparato respiratorio, e tre successi potrebbero determinare che il veleno è arsenico.

[/tab]
[/tabgroup]

[tabgroup]
[tab title=”(2) Alterare le Strutture Semplici/Guarire Se Stesso“]La manipolazione di un mago sulle Strutture viventi inizia con quelle più rudimentali, e con quelle più familiari. Il mago della Vita in erba impara a influenzare Strutture sessili e quelle che costituiscono le creature molto semplici. Egli impara anche a riconoscere la forma della propria Struttura innata, a aiutarla nel processo di ristorazione. Un novizio della magia della Vita può guarire se stesso, ristorare la sua Struttura alla sua forma originale e rimarginare ferite o rimuovere alterazioni. Egli non può ancora effettivamente trasformarsi in nuove forme o cambiare la sua Struttura dalla sua originale natura di base, ma può almeno difendersi se gli altri lo fanno. Può determinare se la sua Struttura è stata alterata in qualche modo, avvertire le malattie o lo squilibrio molti prima che si manifestino i primi sintomi. Con il controllo sulle semplici Strutture della Vita, il mago può anche influenza le rudimentali forme di vita come i batteri e le piante. Qualsiasi pianta, invertebrato, alga o fungo è all’intero della sua visuale può essere danneggiata o modificata secondo la volontà del mago, forse egli le modella per farle crescere in un certo modo o abbatte le creature nemiche. Il mago non può ancora trasformarle totalmente. Tali Strutture devono rimanere nella loro originale natura, ma possono essere costrette a muoversi, a crescere e cambiare in certi modi. In congiunzione con le altre Sfere della Struttura, il mago può impregnare se stesso o un essere viventi con la resistenza a certi oggetti o forze, o può ottenere che tali Strutture influenzino le crescita e lo sviluppo di semplici creature. Egli può usare Effetti per guarire se stesso dopo il ricevimento del danno (con la magia del Tempo) o usare la Corrispondenza per avvertire e alterare la vita in ogni parte del mondo.[/tab]
[tab title=”Esempi”]

Alterare una Creatura Semplice: Afferrando una Struttura della vita e modellandola metafisicamente, il mago impara a curarla o a modificarla come desidera. Gli Euthanatos usano una versione di ciò chiamata “Piccola Buona Morte” per apprendere come lacerare semplici Strutture, portando la morte alle piante o a piccole creature come primo passo verso una abilità maggiore. I Verbena usano questa capacità per modellare i loro alberi e animali in forme piacevoli e sane, e per curare le malattie o le ferite negli stessi. Per guarire o ferire una creatura usa la tabella del danno a pagina 163. Per causare un cambiamento a una Struttura fai affidamento al giudizio del Narratore.

Guarire Se Stesso: Ogni Tradizione ha mezzi testati dal tempo per l’auto-guarigione; i maghi si addentrano in troppi segreti che dovrebbero rimanere tali! I Verbena si curano con una quantità di acqua pura o con un incantesimo di buona fortuna. I maghi ermetici ristorano la forma del corpo fisico con parole che modellano la carne. La Akashic Brotherood usa lo “Ho Tien Chi,” o il “Respiro del Giorno dopo la Nascita,” per attirare le energie curative e la vitalità, come insegnato attraverso il Do. I Coristi Celestiali impongono le mani mentre i Tecnocrati usano semplici pacchetti medicinali e congegni rigenerativi. L’Effetto è semplice: Il lanciatore cura semplicemente il danno come specificato nella tabella del Danno e della Durata (p. 163).

[/tab]
[/tabgroup]

[tabgroup]
[tab title=”(3) Alterare Se Stesso/Trasformare le Strutture Semplici“]Dal momento che il mago raggiunge una significativa comprensione della Vita, egli passa la soglia della trasformazione: i mezzi per allontanare una Struttura vitale dalla sua originale natura e trasformarla in qualcosa di diverso. Può cambiare la propria Struttura in modi impressionanti, e può esercitare il controllo sulle semplici cose viventi. Per creature più complesse, può esercitare il cambiamento, facendo crescere o cambiare l’entità secondo i suoi desideri. Lavorando con la propria Struttura, il mago può ottenere nuove qualità o modificare le vecchie, forse donando a se stesso caratteristiche inusuali. Egli può far crescere artigli o sospendere brevemente il suo bisogno di respirare. Deve rimanere fondamentalmente umano, ma può allungare i limiti delle proprie capacità e superare i normali limiti della carne mortale. Con la totale maestria delle Strutture semplici, il mago può trasformarle in nuove forme, trasformando un gambero in un albero di cedro (anche se in uno, molto, molto piccolo) o ritessere un semplice batterio in un letale killer. La sua comprensione è sufficiente per creare e distruggere completamente tali Strutture, e per farle crescere, cambiare o morire a piacimento. Usando la trasformazione delle Strutture semplici in congiunzione con le altre Sfere, il mago può creare semplici cose viventi dal nulla, o trasformare la materia o le forze inanimate in creature viventi, anche se tali creazioni non hanno mente propria a meno che il mago non usi la Sfera della Mente. Egli può anche alterare le creature a lunga distanza o spingere o trascinare tali essi in altri luoghi, persino nel mondo degli spiriti, con la Sfera adatta. Egli può provocare un cambiamento che non influenzerà una creatura per un po’ di tempo, facendo così fiorire improvvisamente un albero di mele nel mezzo dell’inverno di qualche anno dopo, o può proteggere le pianti e gli animali semplici dalle malattie e dai danni.[/tab]
[tab title=”Esempi”]

Corpo Migliore: I maghi che fanno affidamento pesantemente sugli Effetti della Vita usano questo potere per alterare se stessi. Un mago può assumere varie forme a suo vantaggio: Artigli, branchie, Attributi Fisici o Aspetto aumentati, armatura corporea e molto altro. Gli unici limiti sono l’immaginazione e ciò che il mago crede possa fare all’intero del suo paradigma. I successi ottenuti indicano i limiti del cambiamento: Un successo sarebbe sufficiente per un pallino extra in un Attributo, per esempio. Successi aggiuntivi possono mantenere l’Effetto o generare cambiamenti più ampi. Se un mago cambia una Struttura oltre i normali limiti – aumentando gli Attributi a livelli leggendari (sei o più), aggiungendo caratteristiche totalmente inumane, fortificandosi per assorbire le ferite aggravate, ecc. – il soggetto guadagna un Paradosso permanente finché permane il cambiamento. Di solito il Paradosso è un problema riservato solo ai maghi, ma anche la altre vittime potrebbero soffrirne, specialmente quando il Paradosso compare vicino a loro. Tali grossi cambiamenti spesso fanno anche sanguinare la Struttura. Alterando semplicemente una Struttura all’interno della sua normale gamma di forme – cambiare due Attributi Fisici, per esempio, o cambiare il coloro degli occhi – è un uso molto più semplice e meno pericoloso di questo Effetto.

Lacera il Corpo Umano: Con questo Effetto, un Euthanatos può lacerare le Strutture di complesse forme di vita. Se il mago manca della conoscenza dettagliata di tali Strutture complesse, egli non può sbrogliare rapidamente le Strutture. Il danno è inflitto usando la tabella a pag. 163. Questo danno spesso si manifesta come lesioni e emorragia interna.

[/tab]
[/tabgroup]

[tabgroup]
[tab title=”(4) Alterare le Strutture Complesse/Trasformare Se Stesso“]Le Strutture di tutte le cose viventi sono accessibili all’Adepto della Vita. Il mago non può solo riscrivere la propria Struttura come desidera, ma può anche spostare e cambiare le Strutture di quasi qualsiasi altra creatura, inclusi gli esseri senzienti. Può guarire con un tocco, donare a qualcuno una immensa forza, causare ferite o far manifestare a un essere vivente una giovinezza e una vitalità robuste. Con l’auto-trasformazione, il mago può riformare la sua Struttura in qualsiasi forma desidera. Può ottenere nuove caratteristiche, diventare una creatura totalmente differente della stessa taglia e massa e persino rinforzare le sue naturali capacità oltre i livelli umani. Tuttavia, tali evidenti manipolazioni spesso portano a difficoltà. Può richiedere del tempo usare una nuova forma animale, e la stessa forma potrebbe non avere la capacità di conservare la conoscenza umana e l’intelletto del mago. Le forme animali spesso conservano gli istinti, e il mago rischia di perdere la sua identità col tempo. La stessa Struttura solitamente ha una tendenza a ritornare nella sua forma naturale, così un mago che altera la propria Struttura troppo radicalmente può subire dei danni mentre la sua Struttura combatte contro la magia imprigionante. Alterando le Strutture complesse, un mago può guarire persone o animali e effettuare piccole manipolazioni su essi. Non può ancora creare duplicati o cambiare totalmente la loro autentica natura, ma può garantire salute o instillare debolezza e malattia. In congiunzione con le altre magie di Struttura, l’Adepto della Vita può assumere varie proprietà sovrannaturali: diventare un dragone che sputa fuoco o che mangia metalli, per esempio. Può causare ferite che non guariranno o regolare trasformazioni che ritorneranno allo stato precedente in un dato momento, o persino curare o ferire persone che non può vedere.[/tab]
[tab title=”Esempi”]

Mutare Forma: Il mago può alterare la forma di qualsiasi creatura vivente, cambiando il suo aspetto e funzione in modo molto simile all’Effetto Corpo Migliore. I travestimenti e le alterazione vantaggiose sono popolari tra i maghi delle varie Tradizioni in vari gradi – i Verbena talvolta donano ai loro famigli capacità insolite, gli Euthanatos potrebbero cambiare l’aspetto dei loro confederati e gli Ermetici deformerebbero semplicemente le persone con le quali si sono irati. Il mago può anche trasformare se stesso, assumendo forma animale, cambiando forma e generalmente storcendo la natura di base della sua Struttura. In questo caso, il mago può effettivamente modificare la vera natura della sua Struttura della Vita in quella di un’altra creatura; può diventare un vero gatto, per esempio, e evita così il problema dell’emorragia della Struttura dovuto al conflitto interno. Dall’altro lato della medaglia, il mago fondamentalmente è qualsiasi forma egli assuma. Deve spendere un punto di Forza di Volontà ogni giorno per conservare la conoscenza del suo io precedente, il suo intelletto e i suoi istinti umani; può anche volerci del tempo per adattarsi alla sua nuova forma (a discrezione del Narratore – due punti esperienza è una buona misura). Certe magie della Mente possono aiutare il mago ad aggirare questi problemi, il che è una fortuna, perché se il mago esaurisce la sua Forza di Volontà nella sua forma animale, egli perde completamente la sua identità e crede di essere un normale animale. I successi ottenuti determinato la scala dei cambiamenti possibili con questo Effetto. Come con qualsiasi evidente cambiamento fisico, c’è un rischio di emorragia di Struttura se la vera natura della Struttura non è alterata.

Controllo delle Emozioni Fisiologiche: Molti Adepti Virtuali vedono gli esseri umani con computer biologici. Inducendo certe reazioni nel corpo umano, gli Adepti possono “riprogrammare” il comportamento di una persona. Le emozioni come la rabbia o la paura possono essere indotte facendo rilasciare adrenalina dal corpo, mentre la stimolazione con endorfina può portare a un immenso piacere. Persino la depressione ha cause biologiche. Questa “tirannia” del corpo fisico sulla mente è una delle ragioni per cui gli Adepti Virtuali desiderano raggiungere un stato di realtà virtuale, dove quel corpo è lasciato dietro e la mente non è più schiava dei desideri del corpo. Qualsiasi Adepto della Vita può indurre emozioni in un soggetto facendo rilasciare o trattenere i corretti ormoni dal corpo di una persona. Più successi sul tiro dell’Effetto rendono l’emozione più severa.

[/tab]
[/tabgroup]

[tabgroup]
[tab title=”(5) Trasformare le Strutture Complesse/Metamorfosi Perfetta“]Tutte le cose viventi diventano stucco sotto le scolpenti mani di un Maestro della Vita. Il suo controllo della vita è senza difetti, portandolo in perfetta armonia con il flusso dell’energia vitale. Può cambiare tutta la vita secondo i suoi desideri, e può curare e ferire se necessario o desiderato. Il mago può rimodellare una creatura in qualsiasi forma finché rimangono simili la massa e la taglia, trasformando così un uomo in un albero o un piccolo cane in un bambino umano. Può anche correggere completamente difetti e deformità della Struttura, e può mutare la Struttura in qualsiasi sorta di cambiamento naturale o innaturale. Con il suo totale controllo sulla propria Struttura, il mago può immunizzarsi dalla durezza dell’età, della malattia, della fame o del danno. Può rigenerare quasi qualsiasi danno, sebbene un danno diretto alla Struttura possa richiedere tempo e sforzi. Meglio ancora, può superare molti dei normali limiti della trasformazione della Struttura. Non ha più bisogno di preoccuparsi dei problemi di perdere la sua identità negli istinti animali, per esempio. Può anche far crescere o restringere la propria Struttura della Vita, permettendosi di cambiare taglia. In modo più fenomenale, un Maestro della Vita può combinare i suoi poteri con le altre Sfere per creare complesse creature viventi dalla Quintessenza o dalle altre Strutture. Può clonare esseri esistenti, creare mitici mostri o lasciare che il suo estro creativo lavori per lui. Può donare a tali creazioni menti e spiriti propri con l’uso delle Sfere appropriate, o lasciarle vuote, forse come dimore per uno spirito scorporato. Può anche creare un nuovo corpo e muovere la sua coscienza in esso, o reincarnarsi in un corpo successivo che nascerà in futuro. Con l’accesso alla Primitiva e alla Corrispondenza, il mago può aprire la sua consapevolezza all’intera vasta gloria della vita e toccare qualsiasi cosa vivente.[/tab]
[tab title=”Esempi”]

Forma Animale: Sebbene la trasformazione degli uomini in maiali della mitica (?) Circe sia forse uno dei meglio noti esempi di questo potere, i Verbene e gli Ermetici hanno ancora una storia di nemici trasformati in vari animali. Il soggetto deve conservare una simile taglia, anche se il mago può indurre la metamorfosi della Struttura per trasformare la vittima in un topo o in una quercia con sufficiente lavoro. La coscienza del soggetto rimane, ma alla fine si confonde nella nuova forma, come con Mutare Forma. Gli animali possono anche essere trasformati in uomini con questo potere – anche se conservano i loro istinti animali, essi possono gradualmente diventare più umani. Se un animale “innalzato” possa Svegliarsi rimane tuttora un mistero.

Metamorfosi Perfetta: Sopraffacendo i problemi dell’imperfetta trasformazione della Struttura, il mago può creare una Struttura che ha la natura fisica di una bestia ma conserva ancora la sua identità e la sua mente. Il mago può assumere la forma di qualsiasi creatura, di qualsiasi taglia. Può mutare o tornare indietro al suo stato precedente, curare la proprio Struttura da indesiderati cambiamenti e mantenere un perfetto stato di salute in qualsiasi forma vivente.

[/tab]
[/tabgroup]

Copyright 2001 – 2015 © Giuliano Gianfriglia

© 2008 CCP hf. All rights reserved. Reproduction without the written permission of the publisher is expressly forbidden, except for the purposes of reviews, and for blank character sheets, which may be reproduced for personal use only. White Wolf and Vampire: The Masquerade are registered trademarks of CCP hf. All rights reserved. Vampire: The Masquerade is trademark of CCP hf.All rights reserved. All characters, names, places and text herein are copyrighted by CCP hf.

I testi originali prodotti e proposti su questo sito che non incorrono nella precedente categoria sono opera di fan per altri fan, non c’è scopo di lucro, e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.
Creative Commons License

Lascia un commento