Celestial Chorus

Il Divino è uno e indivisibile, ma allo stesso tempo è il volto di molti. La sua parola è stata il soffio vitale, la sabbia che si è trasformata in carne, e l’intelletto cresciuto nelle nostre menti. Ogni uomo o mago è piccolo al suo cospetto e non ne può vedere che una piccola parte, ma quando tutta l’umanità si unirà in unica voce per cantare la sua gloria tutti i volti della Divinità saranno rivelati. Il Coro Celestiale è uno dei nove gruppi di conoscitori dell’arcano che compongono il Consiglio delle Tradizioni, trae forma e potere dal culto della divinità, senza porre l’accento su una religione particolare piuttosto prendendo spunto da ognuna per incitare ogni essere umano ad adorare l’Unico e l’essenza Premeva della creazione, affinché tutti gli uomini si uniscano in un unico coro di voci per intonare la Canzone della Creazione. Ma non sempre il Coro riesce ad essere etico e giusto. Ci potrebbe essere un Corista che, per convertire le persone, usa parabole bibliche oppure discorsi di Maometto prese dal Corano, mentre un altro potrebbe vedere un’unica e forzata via per convertire le persone alla devozione dell’Unico, e perseguirla con ogni mezzo. Che siano eretici o gerofanti, i Coristi hanno spesso portato a dei veri e proprio scismi religiosi. Prendendo spunto dai templi Romani e Greci, ora il Coro Celestiale ha raggiunto una forma di gerarchia simile alla Chiesa Cattolica. Spesso hanno preso come esempio di zelo o l’Inquisizione o le Crociate. Con l’avvento della Tecnocrazia il Coro ha dovuto rinunciare totalmente alla sua ingombrante e verticale gerarchia e dividersi in piccoli gruppi in modo da confondersi con la massa ed essere meno vulnerabile ed individuabile. Stranamente, quella che per i membri del Coro può sembrare una sorta di “menomazione” può rivelarsi il più grande dei vantaggi, dato che possono compiere il loro dovere più velocemente e a contatto diretto con i potenziali nuovi maghi. Le fazioni in cui il coro è diviso distinguono non tanto la religione di appartenenza, quanto l’approccio che i maghi al loro interno hanno abbracciato nella loro visione della Divinità. In ogni caso i confini fra fazioni diventano sempre più sottili e pare che si stia avviando un processo di totale unificazione.

Sfere: Prime

Foci: Canzoni, Candele, Preghiere, Campane, Incenso, Simboli Sacri

Copyright 2001 – 2015 © Giuliano Gianfriglia

© 2008 CCP hf. All rights reserved. Reproduction without the written permission of the publisher is expressly forbidden, except for the purposes of reviews, and for blank character sheets, which may be reproduced for personal use only. White Wolf and Vampire: The Masquerade are registered trademarks of CCP hf. All rights reserved. Vampire: The Masquerade is trademark of CCP hf.All rights reserved. All characters, names, places and text herein are copyrighted by CCP hf.

I testi originali prodotti e proposti su questo sito che non incorrono nella precedente categoria sono opera di fan per altri fan, non c’è scopo di lucro, e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.
Creative Commons License

Lascia un commento