Akashic Brotherhood

Controllare il corpo, calmare la mente, acquisire il giusto spirito; queste le parole d’ordine dell’Akashic brotherhood. Combattenti di arti marziali, uomini d’oriente, saggi tibetani o semplici atleti questi maghi hanno il loro punto focale nell’isolamento, non solo fisico ma anche psico-sociale, la meditazione e l’individualismo. Distacco, quindi, dalla nuova società volta al materiale ed il pragmatico. Che si viva in Tibet, in un monastero Cinese, su di un’isolata montagna Giapponese o fra le affollate vie di Hong Kong una volta abbracciata questa filosofia si è comunque alla ricerca dell’equilibrio, di quella sottile via fra mente, corpo e spirito. Assolutamente non influenzati da divisioni di culto o “metodo”, i Fratelli credono che non vi sia una strada privilegiata verso il ritorno all’Uno, anzi che ogni strada sia quella giusta se portata alla completa padronanza del “sè” ed alla liberazione dai legami terreni. Per questo motivo non è seguita una rigida gerarchia, anche perchè gli appartenenti seguono varie e diverse vie religioso/filosofiche quali il Buddhismo, il Taoismo, lo Shaolin, lo Zen ed altro; questa struttura flessibile porta a ritenere più importanti non le persone più anziane o più in alto nella gerarchia, bensì chi si dimostra capace di grande introspezione e saggezza. La Fratellanza crede che solamente sviluppando un intimo contatto con se stessi si può raggiungere l’illuminazione ed entrare in armonia col cosmo. Per raggiungere questa pace dei sensi i membri di questa Tradizione praticano un’arte nota come DO. Il Do è una fusione di arti marziali e meditazione. I membri della Fratellanza credono che la sua pratica continua aiuta una persona a realizzare il proprio miglioramento intellettuale. Non tutti, però, nella setta (?) raggiungono questo bilanciamento ideale, bensì si lasciano trasportare da quel lato del loro addestramento che affina il corpo a discapito di mente e spirito. Per quanto siano guerrieri implacabili e naturale braccio armato del gruppo, sono anche quelli che premono per cambiamenti radicali. Spesso, con la vecchiaia e la mezza età, questi entusiami giovanili si stemperano in favore di una più profonda meditazione. Se l’avvento della tecnologia e del mondo moderno può far ritenere che questa setta sia ormai in difficoltà a reperire nuovi discepoli, la realtà si discosta da questa pessimistica valutazione. La Fratellanza di Akashic non si è mai basata sulla massa per il reclutamento ed i suoi legami con il mondo esterno e le città non sono mai stati i loro canali di raccolta: solo l’illuminazione, qualcosa di molto personale ed intimistico porta nuova linfa alla setta oggi come un tempo.

Sfere: Mente

Foci: Incenso, meditazione, riti di purificazione, armi (spade, katane, tanto)

Copyright 2001 – 2015 © Giuliano Gianfriglia

© 2008 CCP hf. All rights reserved. Reproduction without the written permission of the publisher is expressly forbidden, except for the purposes of reviews, and for blank character sheets, which may be reproduced for personal use only. White Wolf and Vampire: The Masquerade are registered trademarks of CCP hf. All rights reserved. Vampire: The Masquerade is trademark of CCP hf.All rights reserved. All characters, names, places and text herein are copyrighted by CCP hf.

I testi originali prodotti e proposti su questo sito che non incorrono nella precedente categoria sono opera di fan per altri fan, non c’è scopo di lucro, e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.
Creative Commons License

Lascia un commento