Chi’iu Muh

E’ l’antico tributo che gli anziani Kuei-jin crearono per rendere omaggio ai Dragoni loro signori nelle Ere passate. Un omaggio alla loro potenza. I maestri di quest’arte diffidata nell’era attuale sviluppano una prima naturale sfera ovale al centro della fronte che lentamente con l’avanzare della conoscenza in quest’arte diviene un terzo occhio ed in fine un grande orbe posto al centro della fronte. Il Kuei-jin è in grado di controllare quest’occhio come naturale estenzione del proprio essere e può ritrarlo nel cranio se ne ha la necessità. Quest’antica arte ha lo svantaggio di dipendere dal tipo di elemento dell’anima che contraddistingue il Maestro, se l’anima predominante è di tipo Hun il kuei-jin può sfruttare le capacità curative che Le Lacrime del Dragone gli infondono, altrimenti, se l’anima è di tipo P’ò il Maestro può distruggere o rubare le anime delle sue vittime.

(1) Rasa

La fase in cui il terzo occhio si sviluppa, la base per divenire un gran maestro delle Lacrime del Dragone o Chi’iu Muh. L’iniziato sviluppa la capacità di fare sogni profetici, quasi precognitivi di eventi nel breve termine. Spesso sono indizi sul destino del vampiro, sul Dharma che sta seguendo e così via. In quest’era però i sogni sono molto più oscuri, la quinta era segna nelle menti di questi adepti solchi tetri e bui.

Sistema: …

[notification type=”notification_warning” ]se il predominio dell’anima è di tipo P’ò le visioni sono volte alla soppressione del lato Hun del Kuei-jin.[/notification]

(2) Vista del Chi

La Lacrima del Drago si mostra e si evolve quando l’iniziato raggiunge questo livello e conseguentemente i suoi poteri Visivi aumentano considerevolmente. Ora, lo Shen è in grado di vedere gli spiriti, di potenziare le sue percezioni, la sua Vista. E’ in grado di osservare il Chi che lo circonda, le linee del drago, le anomalie energetiche dell’ambiente circostante.

Sistema: …

[notification type=”notification_warning” ]Non vi è differenza tra Hun e P’ò[/notification]

(3) Guardia del Dragone

L’occhio continua ad evolversi e potenziarsi. Ora l’Iniziato divenuto Maestro di quest’arte è in grado di irradiare da se stesso un potente scudo protettivo in grado di tenere lontani essere animati ed inanimati, spirituali o materiali. Il Kuei-jin crea questa potente barriera a circa 3 metri da se stesso, tutto ciò che si trova oltre non sarà in grado di attraversarla a meno che non si voglia contrastare la forza psichica del vampiro. In questo caso, i due ingaggieranno un duello tra Volontà a difficoltà 6. Se l’avversario riesce ad ottenere 3 o più successi, sarà in grado di oltrepassare la barriera. Se sarà il Kuei-jin ad ottenerli allora potrà avvolgere l’avversario nella barriera riducendolo ad un nemico inerme.

Sistema: …

[notification type=”notification_warning” ]Non vi è differenza tra Hun e P’ò[/notification]

(4) Purificazione

Il Kuei-jin ha sviluppato una conoscenza incredibile, ora, grazie alla forza della Lacrima del Dragone e dal tipo di anima Hun, il Cataiano può irradiare da se una potente aura positiva e curativa, verosimilmente se l’anima è di tipo P’ò il cataiano inietta energia negativa nella vittima con il conseguente risultato di creare danni. L’energia della Lacrima unita all’anima Hun permette al Cataiano di individuare nel corpo del bersaglio le alienazioni mentali cui è soggetto e conseguentemente può tentare di curarle effettuando una prova di Hun più Empatia a difficoltà pari al P’ò del bersaglio. Oltre questo, grazie al connubio tra la lacrima e le energie positive, il Kuei-jin può tentare di dissipare il Chi corrotto nelle zone circostanti qualora fosse necessario. L’energia della Lacrima unita all’anima oscura di un P’ò è corruzione. Corruzione velenosa dell’animo dell’essere che soccombe ai suoi più oscuri impulsi divenendo uno schiavo del Kuei-jin.

Sistema: …

(5) Divorare gli Spiriti

Il Maestro ha raggiunto una profonda conoscenza dell’essere e dell’anima tale da riuscire a curare o distruggere l’anima stessa dei suoi bersagli. Questa conoscenza e capacità si riflette sul bersaglio riportando l’anima sul Sentiero del proprio Dharma oppure alterare l’anima modificandola a suo piacimento. Se il maestro è dominato dall’Hun, può ripristinare tanti punti Sentiero dipendenti dal numero di punti forza di volontà che può spendere. Se usa cinque punti forza di volontà il Maestro può riportare sulla via del Dharma un compagno. Se il maestro è dominato dal P’ò, rubare l’anima del bersaglio equivale a torturarla, costantemente per un’intera ed interminabile notte. Tortura che procura nella vittima, una pesante e permanente alienazione mentale. Oppure, se il vampiro segue il Dharma dell’Ululato della Tigre-Demoniaca questo può risucchiare l’anima del bersaglio permanentemente provocando l’istantanea morte e acquisendo per poche notti i ricordi della vittima.

Sistema:

Copyright 2001 – 2015 © Giuliano Gianfriglia

© 2008 CCP hf. All rights reserved. Reproduction without the written permission of the publisher is expressly forbidden, except for the purposes of reviews, and for blank character sheets, which may be reproduced for personal use only. White Wolf and Vampire: The Masquerade are registered trademarks of CCP hf. All rights reserved. Vampire: The Masquerade is trademark of CCP hf.All rights reserved. All characters, names, places and text herein are copyrighted by CCP hf.

I testi originali prodotti e proposti su questo sito che non incorrono nella precedente categoria sono opera di fan per altri fan, non c’è scopo di lucro, e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.
Creative Commons License

Lascia un commento