Cercatore del Popolo Fatato

“La Luna piena quella sera sembrava un enorme biscotto glassato che si tuffava in un mare color turchese. Gawen era sdraiato su un manto erboso color smeraldo sulla collinetta a ridosso del boschetto. Stava fissando le stelle quando senti una strana musica provenire dalla boscaglia. Come un enorme festa. Peccato che il paese piu’ vicino era a miglia e miglia di distanza. Gawen si affaccio dalla collinetta e vide una miriade di luci danzanti da dove proveniva la musica. Si alzo’ e ando a vedere. Era sempre incuriosito sin da bambino dalle storie sulle fate,gli elfi e gli gnomi. Entro’ silente e come per magia il bosco tacque. Poi subito dopo senti un rumore. Come di passi pesanti. Si giro’ e fu buio. Si rialzo’.Era dolorante e aveva preso una bella botta. Guardo’ il ramo e penso’ “Ecco cosa succede a pensare a gnomi e fate!”.Nel frattempo il sole era sorto. Quando gli sembro di vedere una fatina. Penso’ che fosse solo il postumo della botta. Ma quando gli si avvicino’ capi’ che aveva scoperto quello che molti avevano sempre cercato.” 

Un Cercatore del popolo Fatato non e’ un prototipo tipico di Hunter. Se per tutti gli altri c’e’ un motivo ben preciso e definito,per cercare e distruggere i loro anatema, i cercatori del popolo delle fate sono diversissimi tra loro. Se la fata si trasforma in un mostro orribile, che uccide bambini come il babau o l’uomo nero,allora il Cercatore del popolo Fatato deve essere un principe sul cavallo bianco,con la sua armatura scintillante. Se invece la Fata è eroica e nobile,bellissima,allora il Cercatore del popolo Fatato deve essere il suo naturale antagonista, come in una fiaba,brutto e gretto, un po’ come Capitan Uncino di Peter Pan.

“Gawen aveva accolto la richiesta di aiuto da parte di uno Gnomo. Si,un abitante del piccolo popolo.Doveva cacciare un “mostro” a quello che aveva capito.Sinceramente riuscire a capire quale fosse il motivo perche’ l’avessero scelto.Aveva cercato di seguire il mostro e l’aveva trovato dentro un monte.Precisamente dentro una rete quasi infinita di gallerie. Gawen era eccitato e spaventato al tempo stesso.Un rumore.Poi un grugnito.Gawen si scorse dalla galleria in roccia verso una cavita’ naturale. Quello che vide fu quello che molti definirebbero un orco cattivo delle favole. L’orco inizio’ ad annusare l’aria e disse “Cibo”. Gawen scappo’ quando l’orco gli arrivo’ vicino Gawen quasi piangendo inizio a ripetersi “non e’ reale” quasi come un salmo o un mantra. Forse quel pensiero quella notte l’avrebbe salvato.” 

Un Cercatore del popolo fatato e’ di per se una figura molto sui generis. Molti infatti per “Combattere ” i loro nemici usano la semplice immaginazione. Altri usano la Freddezza e la gretta realta’.Altri ancora usano quello che per il piccolo popolo e’ un veleno. Il Ferro. Fondamentalmente la fase piu’ importante per un Cercatore di fate e’ lo studio delle leggende del posto, o comunque delle leggende in generale sul tipo di essere fatato che si sta cercando. Come in ogni leggenda c’e’ un fondo di verita’, cosi’ e’ lo stesso per le Fiabe. Molto spesso pero’ i Cercatori del Popolo Fatato vengono derisi per la loro attivita’ ,ritenuta dalla nostra insensibile societa’, molto pittoresca.Per questo motivo difficilmente i Cercatori del popolo fatato parlano con chi non crede in Elfi,Spiritelli e Folletti.

Citazione: “La vita e’ un sogno. Peccato che il risveglio sia sempre troppo brusco”

Copyright 2001 – 2015 © Giuliano Gianfriglia

© 2008 CCP hf. All rights reserved. Reproduction without the written permission of the publisher is expressly forbidden, except for the purposes of reviews, and for blank character sheets, which may be reproduced for personal use only. White Wolf and Vampire: The Masquerade are registered trademarks of CCP hf. All rights reserved. Vampire: The Masquerade is trademark of CCP hf.All rights reserved. All characters, names, places and text herein are copyrighted by CCP hf.

I testi originali prodotti e proposti su questo sito che non incorrono nella precedente categoria sono opera di fan per altri fan, non c’è scopo di lucro, e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.
Creative Commons License

Lascia un commento