Slayer

“La vita è un sentiero. Percorrilo di corsa o al piccolo passo, a te la scelta. Sappi però che un giorno ti ritroverò.” 

La creazione dell’uomo portò lo scompiglio all’interno di questa Casa. Prima di questo evento, infatti, gli Halaku erano felici del loro ruolo, anche se questo voleva dire disfare e porre fine alle opere compiute dai fratelli delle altre Case. La loro non era un’opera di distruzione ma un atto di rinnovamento perchè a ciò che era stato distrutto seguiva ben presto qualcosa di ancora più mirabile e raffinato. Ma i figli di Adamo non furono in grado di comprendere l’importanza del compito degli Salyer, e ben presto cominciarono a temerli e a guardarli con timore. Questo ferì profondamente i fratelli della settima casa i quali, al pari degli altri, amavano al di sopra di ogni cosa la razza umana e dedicavano ogni istante della loro esistenza al rendere vivo e dinamico il paradiso terrestre. Quando giunse la chiamata di Lucifero, gli Halaku risposero con prontezza ed entusiasmo per il solo desiderio di sentirsi amati invece che temuti. La punizione per la loro ribellione fu ancora più crudele e dolorosa di quanto non fosse la paura della progenie di Adamo. L’Onnipotente li condannò a porre fine alle esistenze di quelle creature per le quali provavano un amore così sconfinato. Il dolore per questa incombenza li portò ad isolarsi anche dai propri fratelli e a concentrarsi maggiormente nel tentativo di rendere più semplice il trapasso per gli uomini piuttosto che dedicarsi alla guerra. Ora che sono liberi di calcare le strade del nostro mondo, alcuni Halaku hanno maturato la profonda convinzione che per porre fine all’agonia del pianeta l’unica via percorribile sia quella di accelerarne la distruzione e dargli così una fine misericordiosa. Un numero decisamente più esiguo è altresì convinto che una, volta restaurato l’equilibrio che regnava un tempo tra creazione e distruzione, si potrà così raggiungere finalmente la tranquillità desiderata e che la razza umana non proverà più timore nei loro confronti.

Fazioni: Pochi sono gli Halaku che hanno sposato gli ideali dei Luciferani, dal momento che non si sono mai sentiti realmente coinvolti nel conflitto che hanno vissuto quasi più da spettatori. I Faustiani non riscuotono maggiore successo mentre la maggior parte di Caduti di questa casa è affluita tra i Riconciliatori mettendo tutte le loro risorse nel tentativo di riportare la situazione a com’era al tempo del Paradiso. La voglia di conoscenza dei Criptici esercita il suo fascino su un congruo numero di Slayers insieme alla tendenza di questa fazione di estraniarsi dai conflitti. Buona parte dei membri di questa Casata trova posto all’ombra dei vessilli degli Infuriati, spinti principalmente, anche se ben pochi fra essi l’ammetterebbero apertamente, da un senso di invidia nei confronti degli uomini ed il gusto di distruggerli.

Possessione: I Caduti della settima Casa sono attratti dalle anime di coloro che hanno annullato sè stessi, ad esempio perseguendo un ideale o dei precetti religiosi oppure mettendo sempre gli altri prima di qualsiasi cosa. Anche coloro che hanno perso del tutto la gioia di vivere e che hanno distrutto completamente il proprio io.

Conoscenze: Conoscenza della Morte, Conoscenza dei Reami, Conoscenza dello Spirito.

Debolezze: La loro tendenza ad estraniarsi dalle cose rende più difficile per loro che per gli altri Caduti il confronto cone le memorie dei corpi che ospitano le loro essenze vitali. Si trovano maggiormente a loro agio con concetti complicati ed il più semplice ed immediato dei pensieri ha il potere di metterli a disagio e farli cadere in molteplici contraddizioni, con il risultato che una volta raggiunta con difficoltà una decisione difficilmente ammetteranno di aver commesso un errore.

Copyright 2001 – 2015 © Giuliano Gianfriglia

© 2008 CCP hf. All rights reserved. Reproduction without the written permission of the publisher is expressly forbidden, except for the purposes of reviews, and for blank character sheets, which may be reproduced for personal use only. White Wolf and Vampire: The Masquerade are registered trademarks of CCP hf. All rights reserved. Vampire: The Masquerade is trademark of CCP hf.All rights reserved. All characters, names, places and text herein are copyrighted by CCP hf.

I testi originali prodotti e proposti su questo sito che non incorrono nella precedente categoria sono opera di fan per altri fan, non c’è scopo di lucro, e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.
Creative Commons License

Lascia un commento