Malefactor

“Se mi seguirai curerò ogni tua ferita, rendendoti finalmente integro.” 

Custodi e guardiani della materia, a loro venne affidato il compito di fornire all’uomo conoscenze e strumenti perchè la stirpe di Adamo fosse in grado di sfruttare la terra e le risorse che in essa albergano. Purtroppo la mente degli esseri umani non fu in grado di far propri quei concetti, e dopo aver tentato senza successo di usare i mezzi che gli vennero forniti iniziarono a diffidare dei Malefactor e delle loro reali intenzioni. I Celestiali rimasero spiazzati da questo imprevedibile mutamento di atteggiamento da parte dell’Uomo e ne soffrirono, incapaci di comprenderne il perchè. Sentitisi rifiutati da coloro che avevano giurato di proteggere ed amare ed infuriati con il Creatore per aver causato la loro sofferenza, fu una scelta quasi obbligata schierarsi dalla parte di Lucifero allo scoppiare della guerra. Nei loro animi albergava la convinzione che gli unici veramente in grado di comprenderli fossero i loro fratelli d’armi. La sconfitta delle schiere di Lucifero e la conseguente prigionia nell’Abisso non fu altro che un nuovo passo lungo una strada lastricata di dolore ed angoscia. Non avere più alcun tipo di contatto con la terra ed il fuoco, elementi con cui avevano un legame vitale, li privò di ogni forza spirituale. Divennero esseri solitari, incapaci di avere rapporti anche con gli altri Caduti. Il sospetto ed il dubbio affondarono le proprie radici nei loro pensieri, trasformandoli in creature più inclini alla razionalità ed alla meticolosa pianificazione piuttosto che disposte a lasciarsi guidare dall’istinto. Quando fecero la loro comparsa le prime crepe nelle pareti della loro prigione, coloro i quali riuscirono a fuggire si trovarono a dover affrontare un mondo decisamente differente da quello che avevano imparato a conoscere ed amare. La felicità per la constatazione che, finalmente, i figli dell’uomo avevano imparato i loro insegnamenti ed avevano plasmato e soggiogato ai propri voleri la materia venne ben presto soppiantata dalla rabbia ed il dolore per ciò che avevano fatto al pianeta. Ogni Malefactor che si trova a calcare le vie di questo mondo deve così affrontare una scelta: aumentare il livello di distruzione causato dall’umanità come punizione oppure ingoiare rabbia e delusione per cercare di porre rimedio a quello scempio.

Fazioni: I Faustiani possono annoverare tra le loro fila molti Annunaki che vedono nella sottomissione dell’uomo l’unico mezzo per rimediare ai danni da lui stesso compiuti. Subito dopo vengono i Riconciliatori, i quali raccolgono tutti quei Malefactor che nonostante i loro sforzi non sono riusciti a recidere il profondo legame che li lega a questo mondo ed hanno deciso di ignorare il proprio dolore alla ricerca di una via per la loro redenzione. Alcuni esponenti di questa Casata hanno trovato nella ricerca di ogni verità professata dai Criptici quello scopo superiore di cui avevano un disperato bisogno avendo perso la loro funzione originaria. Profondamente feriti dalla sconfitta e dalla successiva Caduta, sono ben pochi i Malefactor che si sono uniti alla causa dei Luciferani spinti da un incrollabile fiducia nel loro condottiero. Infine, un numero ancor più esiguo di Annunaki ha calpestato la propria attitudine a creare e plasmare sposando invece la filosofia distruttiva degli Infuriati (Ravener) per venire rapidamente considerati tra i più violenti e devastanti.

Possessione: Frustrati nei sentimenti e nelle aspirazioni, le loro essenze spirituali vengono inesorabilmente attirate da anime altrettanto tormentate e solitarie quali possono essere quelle di individui alla perenne e sofferente ricerca di qualcosa che credono possa completare e dare un senso alla loro vita, oppure soggetti che vivono ai margini della società non riuscendo a trovare una via per rapportarsi ai propri simili e s’illudono di trovare rifugio ed appagamento nella fredda stabilità di meccanismi e tecnologie o altresì nella bellezza della natura.

Conoscenze: Conoscenza della Terra, Conoscenza della Forgia, Conoscenza dei Sentieri.

Debolezze: L’incapacità di comprendere il mutevole pensiero degli esseri umani è la costante che condiziona ogni loro interazione con l’uomo. La consapevolezza che anche i piani meglio elaborati e dettagliati possono fallire per il più piccolo degli imprevisti li porta anche, seppur in minima parte, ad aver paura della stirpe di Adamo. A volte questo timore li può portare a cambiare in modo drastico il proprio modo di agire, con conseguenze imprevedibili.

Copyright 2001 – 2015 © Giuliano Gianfriglia

© 2008 CCP hf. All rights reserved. Reproduction without the written permission of the publisher is expressly forbidden, except for the purposes of reviews, and for blank character sheets, which may be reproduced for personal use only. White Wolf and Vampire: The Masquerade are registered trademarks of CCP hf. All rights reserved. Vampire: The Masquerade is trademark of CCP hf.All rights reserved. All characters, names, places and text herein are copyrighted by CCP hf.

I testi originali prodotti e proposti su questo sito che non incorrono nella precedente categoria sono opera di fan per altri fan, non c’è scopo di lucro, e sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.
Creative Commons License

Lascia un commento